Correggere l’astigmatismo da Ottica Mezzolo

Correggere l’astigmatismo da Ottica Mezzolo

È possibile correggere l’astigmatismo con occhiali e lenti? Abbiamo già affrontato l’argomento disturbi visivi e ci siamo soffermati su come è possibile migliorare la propria vista con lenti ed occhiali da vista.

Ottica Mezzolo vuole oggi parlarvi dell’astigmatismo, un problema che può essere fisiologico (fino a 0,75 diottrie è possibile anche evitare di correggerlo) ed anche abbastanza comune.

Per astigmatismo si intende un disturbo della vista (chiamato anche ametropia) che può portare a vedere con minore nitidezza. La causa è una deformazione della cornea oppure un’alterazione delle strutture interne del bulbo oculare. Correggere l’astigmatismo significa riportare alla normalità la visione di immagini poco definite o sdoppiate.

Correggere l’astigmatismo: conosci il disturbo attraverso i sintomi

Prima di capire come è possibile correggere l’astigmatismo, è opportuno conoscere i sintomi di questo disturbo visivo. Ottica Mezzolo consiglia di rivolgersi al proprio medico oculista per una visita periodica, in quanto i sintomi dell’astigmatismo possono essere scambiati per altre patologie dell’occhio.

I sintomi registrati da chi soffre di astigmatismo si possono riassumere nel fastidio derivante dal continuo cambio di messa a fuoco nel tentativo di ottenere un’immagine nitida. In gergo, questa operazione viene definita accomodazione.

L’accomodazione può portare dolore e bruciore agli occhi, affaticamento ma anche mal di testa e lacrimazione eccessiva. Nelle forme lievi, questi sintomi si manifestano nelle fasi successive ad uno sforzo da vicino prolungato. Se leggete oppure osservate a lungo uno schermo è possibile che riscontriate questi sintomi.

Correggere l’astigmatismo: da Ottica Mezzolo occhiali e lenti a contatto adatte

Ottica Mezzolo è il tuo negozio di occhiali e lenti a contatto ideali per correggere l’astigmatismo. Le lenti correttive permettono di compensare la curva irregolare della cornea. In questo modo la luce, passando attraverso la lente correttiva, viene messa a fuoco sulla retina.

L’utilizzo di lenti a contatto oppure di occhiali per correggere l’astigmatismo è efficace nello stesso modo. I pazienti possono decidere di utilizzare l’uno o l’altro dispositivo visivo in base alle proprie esigenze ed al comfort desiderato. L’optometrista potrà aiutarvi nella scelta della lente correttiva più adatta.

Per quanto riguarda le lenti a contatto utilizzate per correggere l’astigmatismo, possiamo elencare tre diverse tipologie:

  1. lenti a contatto rigide – costituite da una combinazione di plastica e vetro, hanno lo svantaggio di impedire, in alcuni casi, l’ossigenazione dell’occhio. Questo può portare ad irritazione e peggioramento della qualità della vista
  2. lenti a contatto gas permeabili – sono costituite da un tipo di plastica che permette il passaggio dell’ossigeno attraverso la lente
  3. lenti a contatto morbide – realizzate in una miscela di acqua e un polimero idrogel, lasciano penetrare nell’occhio la quantità di ossigeno ad esso necessaria. Solitamente è consigliato indossarle solo per un breve periodo, in quanto l’acqua in esse presente evapora rapidamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *